Festa @Casa Bau

Festa @Casa Bau

Viviamo in un posto bellissimo, la Terra, ricca di risorse e di forme di vita. Tra queste c’è l’uomo, protagonista assoluto in questo pianeta che, data la sua importanza, dovrebbe occuparsene al meglio. Cosa che fin troppo spesso non avviene…

Ecco, domenica 19 marzo a Rovato noi di Shooting My Pet abbiamo avuto invece l’onore di conoscere un “buon esempio” di persone che si fanno “in quattro” per tutelare più forme di vita possibili!!!

Stiamo Parlando di Casa Bau Onlus, centro di ospitalità per cani disabili creato da Luciano Alpino, ricco di cani “speciali” e di volontari eccezionali.
Casa Bau è un rifugio nato nel 2016 in un capannone trasformato in una vera e propria casa, al suo interno è possibile trovare box molto curati, in cui i cani riposano. Ma non solo! Tanti tappeti e divani per gli amici a 2 ed a 4 zampe, che così possono muoversi liberamente e in serenità. E’ davvero ammirevole l’impegno assunto da queste persone nell’accogliere e nel prendersi cura dei pelosi con disabilità. Grazie alle loro cure, al loro affetto ed ai “carrellini“, questi cani ritrovano la felicità e la fiducia perduta e si rimettono in gioco.

I “carrellini” sono come delle sedie a rotelle per gli umani e vengono costruiti direttamente dal fondatore Luciano. Ogni persona che entra in questa struttura può dare il proprio contributo materiale, cercando di migliorarla puntando anche al mantenimento della struttura, dando cucce, coperte, cibo, generi di prima necessità e di cura della struttura o dell’igiene, considerando che spesso i cani disabili non hanno più il controllo della vescica e devono (come dicono i volontari) essere strizzati a mano.

Casa Bau è una realtà in continuo movimento, che cerca costantemente di salvare cani provenienti da tutt’Italia ed Europa siti in strutture lager o abbandonati. I suoi volontari si occupano poi di inviare gratuitamente beni vitali nelle strutture in cui c’è un reale bisogno, grazie alla partecipazione di molti autotrasportatori volontari… Insomma, sono delle grandi persone.

Dopo avervi presentato la struttura, ritorniamo alla visita che abbiamo fatto domenica 19 marzo: c’era una tavolata lunghissima apparecchiata con cibo e bibite per tutti, c’era tantissima gente, tantissimi bambini ed un sacco di cani felici che sfrecciavano velocissimi, schegge che amavano farsi coccolare da tutti. La festa è stata un momento per presentare al pubblico la struttura, per spiegare i progetti per il presente e per il futuro, ma anche per ringraziare chi sostiene questo rifugio.

Non c’è altro da dire se non che di seguito potrete sbirciare il reportage fotografico della mattinata che siamo riusciti a passare in compagnia di tanti amici degli animali, proprio come noi.